skip to Main Content

Firenze, 05 Febbraio 2001

CHL: piu’ che raddoppiato il volume dei ricavi al 31/12/2000.

I ricavi consolidati previsti in crescita a oltre 175 miliardi di lire (oltre 90 milioni di euro), +106% rispetto al 31 dicembre 1999.

Oltre 547.000 gli utenti registrati sul sito www.chl.it, triplicati rispetto all’anno precedente.

CHL stima di chiudere l’esercizio terminato al 31 dicembre 2000 con ricavi pari a oltre 175 miliardi di lire (oltre 90 milioni di euro), in crescita del 106% rispetto agli 84,9 miliardi (43,6 milioni di euro) realizzati nel 1999.

“Abbiamo ottenuto un risultato assolutamente significativo e di grande soddisfazione e stimolo a proseguire la nostra strategia – ha dichiarato Stefano Bargagni, Presidente e fondatore di CHL -. Quanto conseguito è estremamente importante perché dimostra il valore di CHL e del suo modello di business; un modello che integra le potenzialità offerte dalla rete con una capillare presenza fisica sul territorio, garantita da quasi 2000 punti di presenza in Italia. I nostri sforzi per sviluppare un e-commerce efficiente e di successo ci stanno premiando, ed i risultati ottenuti confermano la correttezza delle nostre intuizioni strategiche e l’importanza di una efficace gestione della struttura logistica, avvalorata da un nostro innovativo controllo della tecnologia”.
Ed aggiunge una visione del mercato italiano del 2001: “Il futuro dell’e-commerce italiano e’ caratterizzato non solo da una forte crescita del mercato, ma anche da un profondo cambiamento dell’acquirente online. Non piu’ una scelta di acquisto determinata quasi esclusivamente dal prezzo, ma piuttosto da fattori quali la vasta gamma dei prodotti, informazioni utili all’acquisto, il livello di servizio, l’assistenza postvendita. Fattori decisionali che finalmente spingono i player dell’e-commerce verso una strada di serietà, efficienza, dinamicità e focus sulle esigenze del singolo cliente. Le strategie dell’attuale offerta di CHL sono proprio in questa direzione e ne vedremo i frutti già nel primo trimestre di quest’anno.”

Grazie agli ottimi risultati realizzati nel settore del B2C ed alle interessanti prospettive che si stanno concretizzando per il B2B, CHL sarà in grado di anticipare di un anno il break even.
Il punto di pareggio sarà, infatti, raggiunto nel 2002 anziché nel 2003 come ipotizzato nel momento in cui la società si è collocata in Borsa.

Nel corso dell’anno appena terminato CHL ha inoltre registrato un incremento esponenziale nel numero di iscritti al proprio sito; erano infatti oltre 547.000 gli utenti registrati al 31 dicembre 2000, in crescita di oltre il 240% rispetto ai 160.000 iscritti di fine 1999.

Analoga crescita è stata conseguita nel numero di persone che hanno effettuato acquisti online attraverso il sito www.chl.it; sono 180.000 i clienti di CHL, +112% rispetto agli 85.000 del 1999.

Significativo il numero delle pagine viste nel corso del 2000: oltre 27 milioni al mese.
Anche il numero dei visitatori testimonia come CHL sia ormai il punto di riferimento per il commercio online in Italia: al 31/12/2000 erano 830’000 i visitatori unici che consultavano il sito in un mese.

CHL, azienda Internet a vocazione tecnologica e principale provider di servizi per l’e-commerce, a livello europeo, ha da tempo aggregato risorse esterne ed interne di spessore internazionale costruendo infrastrutture online (front end web, extranet di controllo e monitoraggio, hosting e banda) e offline (ottimizzazione dei flussi logistici/finanziari relativi allo stoccaggio, trasporto e consegna/pagamento presso punti di presenza fisici e a domicilio) di grande performance.
L’esperienza e l’infrastruttura rodata di retailing online è oggi messa a disposizione di aziende terze, con il servizio TwoASP (www.twoasp.com).

Menu
Back To Top