skip to Main Content

Firenze, 29 agosto 2000

CHL SpA: fatturato in continua crescita. Il CdA approva la semestrale al 30 giugno 2000.

Il Consiglio di Amministrazione di CHL SpA si e’ riunito a Firenze il 28 agosto scorso, e, presieduto dall’amministratore delegato Stefano Bragagni, ha approvato la relazione sull’andamento della Societa’ nel periodo gennaio-giugno 2000.

La societa’ ha chiuso il primo semestre del 2000 con un fatturato consolidato di 88,8 miliardi di lire (46 milioni di Euro), che supera in soli sei mesi il fatturato registrato nel corso di tutto l’anno 1999, pari a 84,5 miliardi di lire (43,6 milioni di Euro).

In linea con le previsioni, CHL ha registrato nel primo semestre del 2000 una perdita consolidata di 21,1 miliardi di lire (10,9 milioni di euro). In tale contesto ha assunto particolare rilevanza l’incidenza dei costi di marketing (15,6 miliardi di lire, pari a circa 8 milioni di euro).

Il margine lordo sulle vendite e’ di 14,4 miliardi di lire (7,3 milioni di euro).

Nel confronto con l’esercizio 1999, sono aumentati in misura considerevole i ricavi da portale (3,5 miliardi di lire contro 387 milioni di lire, pari a 1,8 milioni di euro contro 200’000 euro), costituti fondamentalmente dalla vendita di spazi pubblicitari (banner) sul sito e di servizi di visibilita’ ai brand.

In netto miglioramento, sotto il profilo economico, la gestione finanziaria: l’incidenza degli oneri finanziari netti sul fatturato e’ scesa dall’1,4% dell’esercizio relativo all’anno 1999, allo 0,9% del semestre in esame.

La societa’ intende perseguire la sua vocazione tecnologica, puntando sull’arricchimento dei servizi offerti alla propria comunita’ e sulla continua evoluzione della propria struttura tecnologica di avanguardia.

In questa ottica, CHL ha finalizzato l’acquisizione del 25% della società modenese E-WORKS, operante nel settore del Multimedia Over IP, per un controvalore di 800 milioni di lire, , ed ha deliberato l’acquisizione, per due miliardi di lire, del 40% della fiorentina Interconnessioni, societa’ di spicco nell’innovazione nella tecnologia Internet.

L’elevato standard qualitativo della piattaforma proprietaria di CHL permette alla societa’ di offrire ad aziende terze il proprio know-how, creando per esse modelli di business su misura, a gestione tecnologica. In questo contesto si pone il primo degli accordi B2B, con ICS Olivetti.

“CHL e’ costantemente alla ricerca di nuove opportunita’ per valorizzare gli asset aziendali, di cui il principale e’ appunto la tecnologia” ha dichiarato Stefano Bargagni. “La sempre maggiore incidenza di ricavi derivanti dal portale e dal settore B2B, ad elevato margine contributivo, il consolidamento della posizione di market leader B2C in un mercato che non presenta concorrenti comparabili, e l’aumento costante dei nostri sottoscrittori e clienti” – ha proseguito il presidente – “ci permette di mantenere ottime prospettive di crescita a livello di fatturato e di margini negli anni a venire”.

CHL, azienda Internet a vocazione tecnologica, gestisce il portale di riferimento in Italia nell’ICT (Information and Communication Technology), che aggrega una vasta e diversificata comunita’ di utenti; e’ leader di settore nel mercato e-commerce B2C; e’ attiva nel mercato B2B mettendo a disposizione di aziende terze, online e offline, la propria tecnologia interamente proprietaria, per la creazione di marketplaces e di piattaforme di gestione.

Menu
Back To Top