skip to Main Content

Firenze, 31 maggio 2000

CHL SUL NUOVO MERCATO A 30 EURO

Fissato oggi il prezzo di offerta delle azioni ordinarie
della Società, punto di riferimento sulla Rete in Italia per una comunità di appassionati di tecnologia, che al 30 aprile 2000 contava circa 400.000 iscritti. Tra le diverse attività che figurano nel portale verticale di tecnologia, CHL vanta una posizione di rilievo in Italia nell’e-commerce di prodotti di informatica, telefonia ed elettronica, grazie a circa 80 miliardi di lire di fatturato conseguiti on line nel ’99.

Le azioni ordinarie di CHL S.p.A. vengono collocate presso il pubblico per la quotazione al Nuovo Mercato, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., al prezzo di 30 Euro l’una, pari a 58.088,1 lire.

Pur in presenza di un mercato caratterizzato da una forte volatilità, il collocamento azionario di CHL è risultato un successo, sia dal punto di vista della domanda istituzionale – che è risultata pari a circa 5x la quota ad essa allocata – che da quella del pubblico retail, che ha richiesto 2.870.000 azioni pari circa a 9x le azioni offertegli. Tale risultato è stato raggiunto anche grazie alla fissazione di un prezzo prudenziale che testimonia la volontà da parte della società di realizzare un collocamento di successo pur in presenza di un mercato caratterizzato da condizioni di estrema incertezza sull’andamento dei corsi azionari.

L’operazione è guidata da Goldman Sachs International in qualità di Global Coordinator, Bookrunner e Lead Manager della tranche istituzionale e da Banca Commerciale Italiana, Co-Global Coordinator, che ha anche il ruolo di Lead Manager dell’Offerta Pubblica, di Sponsor e di Specialista.
L’Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione, rappresenterà circa il 40% dell’Offerta Globale.

Ha dichiarato Stefano Bargagni, Presidente di CHL: “Siamo estremamente soddisfatti dei risultati dell’offerta che hanno dimostrato la validità della nostra decisione di rispettare il calendario prefissato nonostante la recente volatilità dei mercati azionari. La quotazione di CHL rappresenta un’importante tappa del suo processo di crescita incentrato su di un modello di business che ha incontrato il convinto apprezzamento da parte degli investitori istituzionali italiani ed esteri anche nel corso del roadshow. Abbiamo deciso di fissare il prezzo a 30 Euro perché riteniamo che in tal modo il titolo possa avere buoni margini di crescita nell’immediato anche in quanto tale decisione ci ha permesso di avere tra gli azionisti di CHL una componente rilevante di primari investitori istituzionali italiani ed esteri.”

L’ammissione delle azioni CHL S.p.A. alle negoziazioni sul Nuovo Mercato è stata disposta dalla Borsa Italiana con provvedimento n? 983 del 17 maggio 2000.
Il Prospetto Informativo dell’OPVS delle azioni CHL SpA è stato depositato presso la CONSOB in data 19 maggio 2000 a seguito del Nulla Osta comunicato con Nota n. 38554 del 19 maggio 2000.

Menu
Back To Top